I cookie aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzandoli, accetti l'utilizzo dei nostri cookie.

Rilasciata l'ottava generazione di CPU Intel. - CS:GO Italia

Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
News Rilasciata l'ottava generazione di CPU Intel.
#1
Information 

Rilasciata Ottava generazione di Cpu Intel Core  [Immagine: Gen6CoreBadge.png]


Intel ha rilasciato la nuova linea di processori denominata "CoffeeLake", mantenendo invariato l'attuale processo produttivo a 14nm ma apportando una grande novità, che va a staccarsi dall'intera linea di Cpu Intel Core fino ad ora rilasciate.


[Immagine: Intel-Coffee-Lake-8th-Gen-Desktop-Processors_13.png]

Come i più esperti potranno notare, è avvenuto un grosso cambiamento rispetto alla direzione seguita fino ad oggi da Intel riguardo la propria linea di prodotti Core; infatti la crescente concorrenza delle soluzioni AMD ha portato alla decisione di aumentare il numero di core a disposizione all'interno di ciascun processore.
Per i meno esperti che giustamente diranno "che cosa cambia per noi?". Semplice, avremo maggiore potenza di calcolo a costi inferiori.


[Immagine: Intel-Core-i3-6100U-6th-Gen-Skylake.jpg]

La linea di prodotti per desktop i3 è composta, al momento del lancio, da due soluzioni. Una dal costo di circa 110/120 euro (i3-8100), che offre 4 core fisici, una frequenza di clock a 3.6 GHz senza turbo boost e con moltipicatore bloccato, una cache di 6 MB e supporto nativo a memorie a DDR4 a 2400 MHz.
La seconda soluzione proposta a 160/170 euro è l'i3-8350k, che offre 4 core fisici, supporto a memorie DDR4 a 2400MHz  e 6 MB di cache, aumentando la frequenza del processore a 4 GHz e soprattutto offrendo il moltiplicatore sbloccato, cosa che permetterà di effettuare overclock, andando ad aumentare ulteriormente le prestazioni offerte da questo chip.

Questi prodotti sono adatti a coloro con budget ristretto a disposizione ma che comunque non intendono rinunciare a delle ottime performance. Infatti il passaggio da 2 a 4 core fisici rispetto ai suoi predecessori gli ha permesso di ottenere un impressionante aumento di prestazioni, rivelandosi adatto anche per i videogiocatori, al punto tale da eguagliare in performance le delle precedenti generazioni di i5.


[Immagine: 28496297_3145.jpg&height=550&width=550]

La linea di processori i5 è composta al lancio da due soluzioni. La prima dal costo di circa 180/190 (i5-8400) euro è equipaggiata con 6 core fisici, una frequenza di clock di base a 2.8 GHz con turbo boost fino a 4 GHz e moltiplicatore bloccato, 9 MB di cache e supporto nativo a memorie DDR4 a 2666 MHz.
La seconda viene venduta ad un costo di circa 250/260 euro (i5-8600k), equipaggiato con 6 core fisici, frequenza di clock a 3.6 GHz con turbo boost a 4.3 GHz e moltiplicatore sbloccato, 9MB di cache e supporto nativo a memorie DDR4 a 2666 MHz.

Questi prodotti sono adatti ad utenti con necessita di ottime prestazioni ad un prezzo comunque non esorbitante; per quanto riguarda il gaming si otterrà un incremento prestazionale rispetto alla linea i3, ma talvolta non molto marcato. E' infatti nei programmi che sfruttano maggiormente la maggior quantità di core a disposizione che si vede il vero cambiamento rispetto alle generazioni precedenti di i5 a 4 core.


[Immagine: 31891860_1536.jpg&height=550&width=550]

Infine la linea di processori i7 è composta al lancio da due soluzioni: La prima venduta ad un costo di 300 euro circa è equipaggiata con 6 core fisici con hyperthreading, una frequenza di clock di base a 3.2 GHz con turbo boost fino a 4.6 GHz e moltiplicatore bloccato, 12 MB di cache e supporto nativo a memorie DDR4 a 2666 MHz.
La seconda venduta ad un prezzo di circa 350/360 euro (i7-8700k) è equipaggiata con 6 core fisici con hyperthreading, una frequenza di clock di base a 3.7 GHz con turbo boost fino a 4.7 GHz e moltiplicatore sbloccato, 12 MB di cache e supporto nativo a memorie DDR4 a 2666 MHz.

Questi prodotti sono studiati per lavori che richiedono una maggiore potenza di calcolo, cosa per la quale gli i7 sono adatti visto anche la presenza dell'hyperthreading che raddoppia il numero di core a disposizione. Infatti è proprio nei compiti più ardui che questi processori fanno sfoggio di tutta la loro potenza, rendendoli ideali per compiti quali rendering, modellazione 3D ecc... Riguardo al gaming non si notano grossi miglioramenti, infatti se la differenza di prestazioni fra un i3 e un i5 era di 10/15 fps mediamente, fra un i5 e un i7 la differenza è di pochi fps e in alcuni casi le prestazioni sono identiche. La questione cambia per coloro che devono effettuare live streaming, in quel caso la maggior quantità di core a disposizione tornerà estremamente utile per mantenere stabili le prestazioni di gioco e di streaming.



[Immagine: 448.jpg]   Non ci sono sole buone notizie però, purtroppo infatti, nonostante venga utilizzato lo stesso socket delle precedenti generazioni LGA1151 (usato da Intel Core 6xxx e 7xxx), non sarà più possibile utilizzare le stesse schede madri, costringendo chiunque volesse cambiare il proprio processore a migrare su una nuova piattaforma.

[Immagine: 11521921_2.jpg]   Tutti i processori della linea sono equipaggiati con la nuova grafica integrata UHD 630, che nonostante i grossi cambiamenti avvenuti sul comparto CPU, rimane sostanzialmente invariata, ottenendo un miglioramento marginale grazie alla velocità di clock di 1.2 Ghz e al supporto per memorie più veloci.
Difficilmente qualcuno disposto a spendere più di 300 euro per un processore andrà a sfruttarla, ma rimane comunque un aggiunta molto utile, soprattutto per i processori meno costosi, usati per PC indirizzati ad un utilizzo principalmente casalingo o da ufficio, con bassi carichi di lavoro e per i quali la grafica integrata è sufficiente.


Intel rilascerà ulteriori prodotti in un secondo momento, andando ad aumentare ulteriormente l'offerta di prodotti per soddisfare ogni esigenza.

Questi nuovi processori sono già disponibili per l'acquisto al pubblico, ma risultano introvabili nei maggiori store internazionali. I pochi chip che siamo riusciti a trovare erano venduti a 150 euro in più rispetto al loro prezzo standard ma sono stati venduti in poche ore. Se siete intenzionati ad acquistare una CPU di questa generazione conviene aspettare. Non sono state date indicazioni riguardanti la scarsità di scorte dal produttore ne per quanto si protrarranno.

Scrivete per chiarire eventuali dubbi e dite la vostra!
[+] 2 utenti apprezzano questo post:
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)
Task